Villa Salvi Gallizioli, ricostruita nel secolo XVIII – XIX con affreschi di G.B. Guadagnini e del Carnelli. Al suo interno un magnifico giardino e parco.

Il secolo di maggior fioritura delle ville per il territorio bergamasco fu l’Ottocento, molto spesso queste ville esistevano già, ce lo testimoniano alcune sale decorate con gusto barocco e rococò, ma cambiarono completamente aspetto tra gli ultimi decenni del XVIII secolo e i primi del XIX. A questa trasformazione contribuirono sia fattori economici sia culturali.
Questo rinnovamento delle strutture architettoniche più antiche si verificò appunto per la Villa Salvi Gallizioli, che doveva appartenere nel XVII secolo alla famiglia Gallizioli. Alla famiglia Simoni, con ogni probabilità si deve la nuova villa, che rimane piuttosto chiusa verso il giardino.

CONTATTI

  • Via Roma 17 albanosantalessandro