Villa Frizzoni

Edificio di stile neoclassico tipico della seconda metà del 1700 e dei primi del 1800. La facciata si presenta suddivisa in tre zone: una zona centrale a tempio, con quattro semicolonne poggianti su un piano terreno bugnato, sovrastata da un timpano triangolare.
Le cornici delle finestre e i pilastri della cancellata sono in stile settecentesco. La villa fu acquistata dal Comune di Pedrengo, che aprì il parco al pubblico e utilizzò una parte dell’edificio come sede scolastica. La parte del palazzo più antico fu ristrutturata ed è utilizzata come sede della Biblioteca Comunale; durante i lavori di restauro di quest’area furono rinvenuti affreschi attribuibili al Borromino (1756 – 1839).

CONTATTI