Chiesa di San Michele

Chiuduno | Luoghi di interesse

I reperti archeologici protoromanici, rinvenuti nella seconda metà del secolo scorso, e la consultazione delle fonti hanno anticipato la fondazione dell’edificio, riferibile da sempre al XV secolo. La chiesa attuale risale al 1710, nel 1836 viene ampliata delle navatelle minori, mentre gli ultimi restauri sono stati condotti nel corso della seconda metà del secolo corso. Grandiose sono la facciata a due ordini sovrapposti, il portale e la balconata in pietra di Zandobbio e la settecentesca scalea in pietra arenaria. All’interno risalta la pala centrale dell’Assunta del 1652 e due pale di artisti veronesi oltre ad altri dipinti di artisti bergamaschi tra cui Carlo Ceresa ed Enrico Albricci. Gli stucchi più antichi sono di Muzio Camuzio e la decorazione generale viene rinnovata nel 1926, causando la perdita di affreschi settecenteschi. L’organo è un Bossi del 1850. Il campanile è del 1755: tra i più mirabili della diocesi presenta nel basamento un bassorilievo campionese.

(PH. ©Foto A. Finazzi)

CONTATTI

  • Via S. Michele 12 chiuduno