Chiesa di Santo Stefano Protomartire

Carobbioda | Luoghi di interesse

Gli affreschi quattro-cinquecenteschi che affiorano nei locali attigui la chiesa testimoniano la sua antica origine, rispetto alla posa della prima pietra dell’attuale edificio che risale al 1591, poi riedificato nella seconda metà del Settecento su progetto di Giovan Battista Caniana. La facciata è imponente: presenta tre ordini sovrapposti, timpano curvilineo, zoccolatura e portale trabeato in pietra di Zandobbio con statue novecentesche. All’interno è notevole l’altare maggiore sei-settecentesco in marmi policromi intarsiati di bottega fantoniana e i numerosi dipinti di scuola italiana, collocati tra l’aula e la sagrestia, realizzati a partire dall’inizio del Seicento e fino alla prima metà del Novecento. Negli anni Cinquanta del Novecento viene attuato un generale restauro interno ed esterno e si aggiunge anche la vetrata istoriata su cartone di Trento Longaretti. L’organo risale al 1808. Nella parte posteriore della chiesa parrocchiale di S. Stefano, vi è una graziosa cappella dedicata alla Madonna di Lourdes, costruita nel 1890.

CONTATTI

  • Via Brigata Lupi 8 carobbioda