Francesco Martinengo Colleoni (1548-1622) fu un grande diplomatico e condottiero al servizio di Emanuele Filiberto di Savoia; dotato di grande senso strategico fu nominato consigliere di guerra con il grado di colonnello. Fu inoltre comandante della galea dei Savoia alla battaglia di Lepanto (1571). Sebbene fosse al servizio dei Savoia, data la sua nascita in territorio veneziano, fu autorizzato a portare aiuto alla Repubblica di Venezia con il grado di generale della Cavalleria del serenissimo dominio. Ormai anziano si dedicò a opere di bonifica delle terre tra il Serio e il Cherio e realizzò il castello di Cavernago. L’edificio attualmente visibile è il residuo del complesso con corte interna demolito per far posto alla chiesa parrocchiale di S. Pietro e Paolo (1938). Ciò che resta della casa natale di Francesco Martinengo fu sede della biblioteca comunale dal 1950 al 1995 e dell’Associazione Produttori Moscato di Scanzo dal 1982 al 1993.

CONTATTI